mercoledì 29 settembre 2010

... sentieri ...


... mi chiedo solo " dove sono stata ?", non posso trattenere il sorriso un pò beffardo, forse di sollievo e se ci penso un secondo in più, non temo nemmeno che questa sorta di gusto svanisca appena abbia finito di pronunciarlo ... Sì.
Lo pensavo oggi, in autobus e non ho potuto fare a meno di tracciarne l'idea su un foglio che m'è rimasto in tasca fino ad ora. ... già, un po' Alice un po' Brucaliffa, un pò come ti pare !!! Sono precipitata in un sogno che non si completava mai, nutrito di tutto ciò che sono io e di una parte di me che a furia di dominare s'è presa la rivincita ! Il mio mondo parallelo, comunque fatto a modo mio, riempito dei sentimenti che fanno di me quella che sono e che mi hanno confusa per i limiti nuovi che ho trovato ... più spazio; riempito di emozioni che a fatica ho dovuto contenere e liberare quando mi era consentito, come uno spasmo, come un sollievo ....


non so, m'è presa l'ilarità, una sorta di leggerezza,
di nuovo il tempo dell'equilibrio, più forte, fatto anche della mia presenza, non solo della forza del cuore, non solo di saggia resistenza ...
... ora lo so, so che già sapevo ...
l'incredibile paura e poesia che ha partorito quella parte di me che amo follemente
e so,
ora lo so,
incredibilmente meglio,
che per quanto mi abbia rapita non potrei mai ( ! ) vivere solo di questa ...
... non in un luogo che solo questa vede ...

3 commenti:

  1. E' sempre un piacere visitare il tuo blog.
    Un saluto cara Silvia.

    RispondiElimina
  2. quella parte di noi...l'unica realmente vera.

    RispondiElimina
  3. brava Silvia, un abbraccio , ciao

    RispondiElimina