mercoledì 16 novembre 2011

... non confondermi mai ...





... sono io che ti cerco
desidero saperti
e mi affama quella parte di me che ancora non ho vissuto e riconosco tra le cose che non dici, nei tuoi gesti
... e ti guardo mentre vivi del tuo mondo,
guardo la tua bocca che trattiene parole che saprò ascoltare,
avverto il suono della tua voce, il ritmo che dà vita alle parole, le sfumature dei tuoi silenzi, la cadenza, l'essenza che bramo
m'assetano gli occhi tuoi
impudica nel saggiarli mentre scorrono in altri
timorosa dell'ardimento che nutro, non posso lasciarteli versare in me se non il tempo d'umettarmi l'anima
... 'che sono io che ti voglio
desidero nutrirmi dalla tua mano
ridestarmi al tuo calore
appassionarmi a te
e riscoprirmi tra le parole nuove
e sorprendermi a sorridere mentre ti  penso,
stupirmi di tutto quello che non so
e imparo e comprendo e vivo
innamorata dello spazio che ho costruito solo per te nel mondo che mi appartiene ...





4 commenti:

  1. ...gocce che si gettano col fiato sospeso,che solo il vento può fare tremare..

    RispondiElimina
  2. Toccante.
    Ho riletto diverse volte, e ho trovato il pensiero autentico di una donna.

    RispondiElimina
  3. @ Md.Abdul Aziz
    I'm glad of your thoughts !

    RispondiElimina