giovedì 5 marzo 2009

pensieri di donna


...e sono femmina per sentirti uomo
perchè se sai di uomo io potrò essere femmina
e non avrai la mia emotività
sarà nascosta dalla tua scorza aspra
^ Ti sfiorerò sì che potrai sognarmi le tue notti
e abbasserò gli occhi un respiro prima di posare le mie labbra
Sarai tu, allora, sarai tu che dimostrerai l'uomo che sei
ed io imparerò da te come muovermi sulle tue fantasie ^
Voglio toccarla, ora che so che sei il Vento per cui sono aria
ora che sei l'Unico per cui so di esser acqua
E ti penetrerò la dura scorza
ferendoti se ho voglia di turbarti
scorrendo come miele tra le vene
finendoti appena sorpreso tra le mie mani vibrando d'estasi mia...
Voglio sentire, la forza dell'abbraccio di due ragioni
di due istinti
che oltre ogni umana congettura
perfettamente allineati.


8 commenti:

  1. ...e sentire quel tocco che mi farà sentire a casa perchè ora la tua scorza non è più uno scudo per me che sono in te......

    RispondiElimina
  2. Molto intensa Silvia. Fammi sapere se posso pubblicarla.

    RispondiElimina
  3. Ho un blog di poesie. Avevo indetto anche due concorsi. Vieni a visitarlo,poi mi dici.

    RispondiElimina
  4. che femmina!!!!!!!!
    visto la tua bravura, vieni per favore a dare un contributo al mio post:)

    RispondiElimina
  5. essere femmine è qualcosa di particolare... :) Brava come sempre...

    RispondiElimina
  6. Eh si non c'è che dire il post è davvero bello, direi anarchico per il suo essere diretto.

    RispondiElimina
  7. @ Veneris...eheheh, "anarchico" centra ogni dualità...la voglia di libertà che rispetta la libertà e la confusione di libertà che si sovrappongono limitandosi....ci penserò !!! GRAZIE !

    RispondiElimina
  8. Silvia sei sempre dolcissima..

    RispondiElimina