giovedì 7 maggio 2009

..chippewa...


...la schiena distesa sopra il ramo ampio,
briciole di sole giocano a rincorrersi sul viso,
il mio respiro è brezza che dondola le foglie,
le mie parole nella tua voce:
.... è la mia quiete
l'attesa serena del vento che scompiglia i miei capelli,
che m'accarezza l'anima
e freme e spinge
'sì che io goda del suo cullarmi il nido e il legno che lo tiene...

aria per vento
vento per aria

armonico equilibrio mutevole e costante ....

9 commenti:

  1. Bellissima, come sempre Silvia, ma oggi sono inconsolabile. Neanche la più bella poesia potrebbe tirarmi su...
    Aria per vento, vento per aria.................................

    RispondiElimina
  2. @ Lorenzo ...apprezzo, per aver colto il desiderio segreto (!)

    RispondiElimina
  3. se riescirai ad intimizzare le forme del vento dalle forme dei tuoi capelli, allora potrai cavalcare le nuvole...

    RispondiElimina
  4. adoro le poesie in cui il vento diventa quasi una persona.. bellissima!

    RispondiElimina
  5. Equilibrio costantemente mutevole.

    RispondiElimina
  6. molto dolce e quieta questa poesia.
    che fine hai fatto eri morta?

    RispondiElimina
  7. mi lascio trasportare dal vento e dalle tue parole.

    RispondiElimina